Networking Planet

Ecopsicologia in azione

Nasce il nuovo progetto LIFELAND - TERRA di VITA!

A qualcuno è già stato annunciato, e chi vorrà potrà partecipare e contribuire alla sua messa a punto, per promuoverlo internazionalmente. Ci sono già due realtà candidate, una in Kenia e una in Brasile, per fare dei gruppi pilota.

Inzio a condividerne con voi alcuni principi e linee guida, più avanti ci sarà una pagina sul sito.

LIFELAND - Terra di vita

Io sono vita, tu sei vita, noi siamo la Terra!

Un progetto intenzionale per promuovere consapevolezza delle proprie ricchezze personali, culturali e ambientali tra i giovani di quei paesi in cui ancora la relazione con la terra non è stata distrutta completamente dal mito del progresso ma in cui le coscienze dei giovani sono distratte e abbagliate dal mito del consumismo.

Messaggi per riconoscere il proprio potere individuale e collettivo nei confronti delle piccole e grandi scelte, dei modelli di vita proposti e di quei valori sentiti come più autentici. Inviti all’autonomia, responsabilità e creatività nel disegnare i propri percorsi di vita partendo dalle risorse disponibili per dirigersi verso le mete desiderate, nel rispetto di una visione più ampia di sé e del proprio operato nel processo della vita su questa Terra.

albero stella

Terra Io

Una mappa per comprendere chi sono io e quali sono le mie risorse, una metafora per riconoscermi parte dell’ambiente naturale

La Terra per me

Sviluppo di attenzione, ascolto e gratitudine nei confronti di quanto sono e ho, per riconoscermi parte del processo della vita

Io per la Terra

Allenamento del mio potere d’azione attraverso piccoli gesti, per riconoscere che posso influire su relazioni, luoghi e situazioni

Terra e cielo

Allargamento del mio campo di osservazione per riconoscere la rete di relazioni che lega tra loro tutti gli esseri di questo pianeta e oltre

Scintille di stelle

Apertura a una visione più ampia per riconoscere il “potere di intenzione e la possibilità di costruire, insieme agli altri, nuove realtà

Percorso di 5 incontri di un’ora e mezza-due ore per gruppi di 8-20 giovani dai 6 ai 12 (junior) oppure dai 13 ai 18 anni (teen). Ai facilitatori del gruppo viene fornito un manuale di lavoro e un copione degli esercizi da proporre. Il percorso può essere arricchito – previa consultazione con il tutor internazionale da altri esercizi o esempi in sintonia col tema e gli obiettivi di ogni singolo intervento.

Dopo ogni incontro va inviato un breve resoconto dell’intervento con eventuali suggerimenti per l’ottimizzazione del programma. Sono gradite immagini, è richiesta almeno una immagine del gruppo di lavoro, da pubblicare sul sito.

I gruppi vengono messi in comunicazione tra loro attraverso il Centro Studi on line della Scuola di Ecopsicologia: une delle attività prevede la stesura di un messaggio di saluto a uno degli altri gruppi internazionali.

Visualizzazioni: 4

Commento

Devi essere membro di Networking Planet per aggiungere commenti!

Partecipa a Networking Planet

Commento da Marcella Danon su 20 Novembre 2010 a 0:09
Certo!
Stavo proprio pensando di coinvolgere anche i nativi italici!
Commento da Silvia Gualandi su 19 Novembre 2010 a 21:12
Se l'internazionalità del progetto potesse abbracciare anche il Molise, terra bisognosa di speranza, sarei molto felice e potrei impegnarmi in prima persona per la sua realizzazione. Ho la possibilità di appoggiarmi alla LIPU locale, che già mi ha seguito nel primo progetto.
un abbraccio a tutti
Commento da eliana pecorari su 18 Novembre 2010 a 23:09
grande Marcella!!!
oggi ti ho pensata, ho mangiato risi e bisi e mi sono ricordata di un pranzo durante un seminario in cui dicevi che era un tuo piatto casalingo preferito! ;)
approfitto anche per dirti che 'uno nessuno centomila' è stato il mio primo libro di introspezione da adolescente!!
:)
un grande abbraccio speranzoso di riunione con madre terra!!!
Commento da Marcella Danon su 18 Novembre 2010 a 22:19
Youhouuu!
Che bello vedere che vi siete mossi in tanti in risposta a questo post!

Allora, andando in ordine. Sì, due cose mi hanno ispirato per la creazione di Lifeland, una l'esperienza di Silvia in Molise e l'altra What's your tree! Avete azzeccato in pieno.

L'idea si è poi consolidata partendo dalla visita a Terra Gaia - il centro in Brasile - di 83 bambini, per conto di una associazione di Cassia, la città più vicina al Centro (siamo nel MInas Gerais, a 400 km da San Paolo). Ho parlato con una delle volontarie ed è nata l'idea di consolidare un percorso che possa essere proposto anche da altri.

Ho poi contattato un volontario brianzolo in Africa, che ho avuto modo di conoscere diversi anni fa e col quale siamo sempre rimasti in contatto. E poi ho chiesto a Italo Bertolasi se nel centro che segue lui da lontano, in Nepal, non fossero anche loro interessati a proporre il percorso.

"Albero Stella" (il primo percorso ideato, per il momento) è molto ma molto più semplice di Ecocentering, non entra così in dettaglio... nella propria interiorità, ed è, soprattutto, pensato per giovani, bambini o ragazzi. Ho un copione di base per questo primo percorso, ma molti altri ne potranno e dovranno nascere. Il progetto è solo all'inizio, vi terrò aggiornati sugli sviluppi e qualsiasi idea o proposta di percorso facilmente proponibile anche da altri è benvenuto.

In riposta alla richiesta emersa e alla proposta appena lanciata, aprirò due forum su networking Planet:
1.
"Uno, nessuno e centomila" per la condivisione su riflessioni sulla propria ricerca di identità (vi ricordo che qui il forum è aperto a tutti i soci, per chi ha partecipato a Ecocentering è ancora aperto lo spazio su forumer, che verrà sostituito da gennaio con un gruppo su networking Planet

2. Lifeland – idee, proposte, condivisioni

Buona serata!
Marcella
Commento da eliana pecorari su 17 Novembre 2010 a 12:22
Considerato il lavoro di Ecocentering sarebbe un po' un approfondimento e un dare più spazio alla parte in cui si lavora con gli abitanti interiori. A me interesserebbe molto perchè ho sentito che mi ha tirato fuori diverse cose e ancora adesso sento il bisogno di ritornarci!
Barbare non credo ci sia un luogo mdi discussione aperto su questo, forse nel forum in corrispondenza delle mlezioni di cui parlavo appunto. Io volentieri. Si potrebbe creare un'area specifica qui nel network? e soprattutto, se si, come si fa??? ;) grazie degli scambi
Commento da Massimo Parrini su 17 Novembre 2010 a 1:11
In che senso Eliana?
Commento da eliana pecorari su 17 Novembre 2010 a 0:31
Massimo mi fai pensare che sarebbe proprio un bel lavoro interessante!!! :)
Commento da Massimo Parrini su 16 Novembre 2010 a 23:33
Bella storia...!

Io una cosa così dovrei organizzarla per gli abitanti del mio mondo interiore, perennemente in aspro conflitto tra loro...

Max
Commento da Silvia Gualandi su 15 Novembre 2010 a 18:35
Come puoi immaginare (visto che in Molise abbiamo lavorato proprio su questo) mi ritrovo in pieno in questo percorso! Anch'io vorrei sapere come fare per essere utile (non so se riuscirò a esserlo in tempi brevissimi, ma posso iniziare).
Spero che saremo in tanti!
Commento da eliana pecorari su 15 Novembre 2010 a 13:58
Ciao Marcella,
direi che in questo progetto ci sono diversi elementi che richiamano il mio essere interiore!! natura, ascolto, interculturalità e .. Brasile!! NOn mi è ben chiaro in che modo possa partecipare ma sono ben lieta di capirlo!! :) grazie

© 2018   Creato da Marcella Danon.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio